06/05/10

BERLUSCONI ASSO PIGLIATUTTO, E' SUA ANCHE LA DELEGA DI SCAJOLA


Dopo le dimissioni dell'ormai ex ministro Claudio Scajola, Berlusconi oggi ha comunicato di aver deciso di assumere ad interim la delega per lo sviluppo economico lasciata vacante. “Sarà solo per poco tempo”, afferma, fino a che non troverà un degno sostituto.
Visto le vicende che hanno portato alle dimissioni di Scajola non dovrebbe essere difficile trovare in questo strano Parlamento un nuovo politico indagato dalla magistratura per gravi fatti e porlo ad uno dei massimi livelli di rappresentanza istituzionale.
Nel partito del presidente ci sono numerose riserve all'altezza dell'incarico:
Aldo Brancher, già condannato (prescritto e depenalizzato) per falso in bilancio e finanziamento illecito ai partiti . Attualmente indagato per appropriazione indebita e ricettazione.
Altero Matteoli, accusato di favoreggiamento, corruzione e concussione.
Denis Verdini, indagato per concorso in corruzione e corruzione semplice.
Gianni Letta, amnistiato per finanziamento illecito ora indagato per abuso d'ufficio, turbativa d'asta e truffa aggravata
Guido Bertolaso, indagato nell'ambito dell'inchiesta "Rompiballe" per traffico illecito di rifiuti e truffa ai danni dello Stato, inquisito per corruzione nell'ambito di un'inchiesta sugli appalti del G8 .
Nicola Cosentino, accusato di riciclaggio abusivo di rifiuti tossici è inquisito per per concorso esterno in camorra.
Raffaele Fitto, rinviato a giudizio per corruzione, abuso d’ufficio, peculato, finanziamento illecito ai partiti, concorso in turbativa d'asta e di interesse privato.

Rimane solo l'imbarazzo della scelta.





.

Nessun commento:

Posta un commento

Si è verificato un errore nel gadget