12/09/09





Politici campani troppo vicini ai clan

arcoiris.tvNicola Cosentino, alias “nick ‘o americano”, coordinatore regionale Pdl, deputato e sottosegretario economia finanze: è parente di un boss dei casalesi. Un pentito racconta come gli ha raccolto i voti.
Luigi Cesaro, deputato alla Camera Pdl. Nel 1988 latitante per evitare l’arresto: truffa ai danni dello stato. Assessore al tesoro di un comune sciolto per mafia dal ministro Scotti, oggi sottosegretario governo Berlusconi.
Angelo Brancaccio, consigliere regionale, vice segretario Udeur: nel 2007 arrestato per estorsione, falso, peculato.
Roberto Conte, ex consigliere regionale Pd: un boss racconta come è stato votato in cambio di appalti.
continua  ...



|||questo è l'ottantunesimo posting pubblicato in questo blog|||


Wikiovota questo posting su OKNOtizieIl BloggatoreAdd to Technorati Favorites

4 commenti:

  1. Ciao susanna !!continua a dire il vero !!sei una grande !!!

    RispondiElimina
  2. guarda un po chi ci deve governare.....

    RispondiElimina
  3. ma che ci stanno a fare ancora li?

    RispondiElimina
  4. è questa la cosa più triste, Cosentino verrà ripredentato per le elezioni del 2010 ... sembra non fregare nulla a nessuno che ha gravissimi procedimenti in corso :(

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget