21/02/10

CONOSCIAMO I CANDIDATI GOVERNATORI


 
Le elezioni per scegliere il governatore di Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Toscana, Umbria e Veneto che si terranno domenica 28 e lunedì 29 marzo, obbligano tutti i cittadini a dover ricominciare un analisi su chi è la persona che più di altre può rappresentare il nostro pensiero e i valori in ambiti così prossimi alla nostra quotidianità. Sopratutto alla luce di una rinnovata esigenza della gente di poter esprimere con il voto la preferenza nei confronti di una persona piuttosto che solo per uno schieramento politico torna forte la necessità di conoscere il punto di vista di ogni candidato in merito ad alcuni argomenti che possono essere considerati di fondamentale importanza nel vincolare il proprio voto.

 
Ieri sera, che non a caso era sabato sera, ho inviato una comunicazione identica ad ogni candidato. Appositamente non ho rintracciato il loro indirizzo mail attraverso gli strumenti che vengono messi a disposizione di chi fa dell'informazione una professione ma ho proceduto come avrebbe fatto chiunque: ho acceso il computer e mi sono messa a cercare. Per alcuni è stato semplice trovare la mail personale, per altri ho dovuto ripiegare sul poco affidabile “profilo facebook” o su un vago “contatti” del blog, per altri ancora mi sono trovata costretta a inviare la comunicazione alle segreterie del partito di appartenenza sperando che la comunicazione venisse passata all'interessato.

 
Nella mail inviata ho chiesto ai candidati il punto di vista in merito ad argomenti che potevano essere di interesse pubblico:
  • la normativa da poco introdotta riguardo la privatizzazione di diversi servizi pubblici locali tra i quali l'acqua
  • le priorità nella lotta al contrasto della criminalità
  • principali interventi da mettere in atto in materia di sanità
  • politiche sulla famiglia

 
Man mano che i candidati risponderanno, ammesso che rispondano, darò conto del punto di vista espresso.

 
A ora, meno di 24 ore dopo l'invio delle mail, mi ha risposto Lorenzo Nicastro, candidato IdV della regione Puglia, che mi ha avvertito che l'eccessivo clamore mediatico dato alla sua scelta di fare politica ha contribuito a generare confusione, lui non è lizza per la carica di governatore ma solo candidato al consiglio regionale pugliese, mi ha ribadito comunque la disponibilità a rispondere alle domande. Grazie dott.Nicastro ma per ora ci concentreremo solo sui candidati governatori.

 
E' stata poi la volta del candidato governatore della Lombardia Vito Crimi, Movimento 5 stelle, con cui però devo ammettere una conoscenza personale essendo anche io lombarda. Crimi mi ha subito dato una risposta sommaria alle domande promettendomi di rispondere in maniera più precisa in seguito.

 
Ho ricevuto anche comunicazione dalla segreteria di Michele Rizzi, partito Alternativa Comunista candidato per la regione Puglia, che mi ha assicurato che trasmetterà le domande a Rizzi. Almeno in questo caso sarò sicura che se non ricevo risposta sarà per una scelta del candidato.

 
Spero velocemente di poter dare il mio contributo affinché ognuno di noi sia in possesso degli strumenti per poter esprimere un voto consapevole.

 

 
Articoli correlati:
Nucleare, come la pensano i candidati






.

4 commenti:

  1. Il termine Governatore non è previsto dalla Costituzione... Sono candidati Presidente di Regione...

    RispondiElimina
  2. è implicito che si intenda la stessa cosa

    RispondiElimina

Si è verificato un errore nel gadget