29/11/09





FREE TIBET





Il Tibet, il tetto del mondo, venne invaso dalla Repubblica Popolare Cinese nel 1949 e la quasi totalità del territorio tibetano è ora sotto la sua sovranità.
Nel 1959 l'International Court of Justice ha dichiarato "Vi è la prova che, con l'uccisione di tibetani e l'allontanamento forzato di bambini tibetani, i cinesi hanno commesso un genocidio. Questi atti sono stati intenzionalmente diretti verso la distruzione della religione tibetana e del popolo tibetano."
E' in atto un genocidio culturale ignorato dal resto del mondo anche a causa della feroce censura cinese.
Ancora oggi il diritto del popolo tibetano alla libertà di parola è sistematicamente violato. Migliaia di tibetani sono tuttora imprigionati, torturati e condannati senza processo. Le condizioni carcerarie sono disumane. Le donne tibetane sono costrette a subire involontariamente la sterilizzazione e l'aborto. I tibetani sono perseguitati per il loro credo religioso. Monaci e Monache sono costretti a sottostare a sessioni di rieducazione patriottica, a denunciare il Dalai Lama e a dichiarare obbedienza al governo cinese.

.

Nessun commento:

Posta un commento

Si è verificato un errore nel gadget