14/11/09





MINISTRO D'INGIUSTIZIA


 

Il Procuratore Capo della Repubblica Calogero Ferrotti comunica che Enna è senza magistrati.
Dei quattro previsti dall'organico minimo fino a qualche giorno fa di effettivi ce n'erano solo due uno dei quali sta andando in pensione e l'altro deve usufruire di almeno 100 giorni di ferie non godute.
Alla impellente richiesta la procura generale fa orecchie da mercante e il ministro Angelino Alfano ci fa dell'ironia affermando “Mi auguro che magistrati solerti, che hanno il senso delle istituzioni, chiedano di essere destinati a Enna. Ho già fatto presente a Ferrotti che amministrare la giustizia è compito difficile e quindi, se non se la sente, è meglio che si goda una meritata pensione. Io chiederò al Csm l’immediata nomina del nuovo procuratore”.
Forse il ministro non ha capito che non è vacante il ruolo di procuratore capo ma che non ci sono più magistrati ad Enna ed è per questa ragione che dovrebbe intervenire urgentemente.

Ma la lotta alla mafia che il governo asserisce essere una delle sue priorità?

Ma la necessità di accorciare i tempi del processi a costo di veder annullati centinaia di importanti procedimenti come prevederebbe il ddl sul processo breve?

Forse chi non ha voglia di lavorare e si meriterebbe di andare in pensione anticipata è proprio il ministro dell'(in)giustizia Angelino Alfano.







Wikio
vota questo posting su OKNOtizie
Il Bloggatore
Add to Technorati Favorites
                             

Nessun commento:

Posta un commento

Si è verificato un errore nel gadget